Gambettola, restyling per il centro

RUBICONE – Terminata la pausa estiva, la “macchina” dei lavori pubblici del Comune di Gambettola è pronta a mettersi in moto, iniziando nelle prossime settimane con il nuovo arredo urbano del centro.

Si tratta del completamento del progetto iniziato tre anni fa dal sindaco precedente Iader Garavina, che realizzò il primo stralcio, da piazza II Risorgimento a corso Mazzini, sino all’angolo con piazza Cavour, e che comportò un investimento di 2milioni di euro, lasciando all’attuale sindaco, Roberto Sanulli, il compito di completare i lavori rimasti interrotti.

Il tratto di strada ora interessato va da piazza Cavour fino all’incrocio con via Buozzi, prima del ponte della Libertà sul torrente Rigossa, ed è lungo 112 metri. La spesa a carico del Comune è di 350mila euro.

Il progetto, redatto dallo studio “La Primastanza” di Montiano, aggiudicatario della gara e composto da tre giovani architetti, sarà in linea con l’intervento realizzato in precedenza, utilizzando gli stessi materiali per la pavimentazione dei marciapiedi, la realizzazione dei parcheggi, gli elementi di arredo urbano, compresi i pali della pubblica illuminazione.

Anche il sagrato della chiesa parrocchiale di sant’Egidio abate sarà interessato dal nuovo intervento e saranno rifatte le panchine davanti al Monumento ai Caduti, ma non saranno toccati né il giardinetto né i muretti intorno.

I lavori prevedono l’eliminazione di sette posti auto lato monte (dall’angolo del sagrato della chiesa fino al ponte) che hanno alimentato non pochi dibattiti, specie tra i negozianti che hanno un’attività prospiciente. Per lenire i probabili disagi si fa notare che, a pochi passi (60 metri), sono fruibili 9 posti auto realizzati in via Buozzi e altrettanti nel parcheggio di largo Turati, in cui sarà prevista la sosta con disco orario per favorire il ricambio degli eventuali clienti.

I lavori saranno sospesi dall’inizio di dicembre all’Epifania. La conclusione è prevista entro la Pasqua 2018. La scorsa settimana, nel corso di un’assemblea pubblica svoltasi nella sala “Fellini”, è stato presentato il progetto di riqualificazione di via Pietro Nenni, elaborato dall’architetto Jury Boschetti di Gambettola, aggiudicatario della gara, e già approvato in via preliminare dalla Giunta comunale lo scorso 8 agosto.

La riqualificazione è stata resa necessaria per mettere in sicurezza e fruibilità, specie per cicli e motori, una via che rappresenta uno degli accessi a Gambettola per chi proviene da Rimini essendo parallela alla via Emilia. Per questo motivo i lavori prevedono, oltre alla rimozione di tutti i pini situati sul lato delle abitazioni (con piantumazione dello stesso numero in altri luoghi), per dar modo di realizzare una pista ciclo-pedonale che si raccorderà con quella esistente in via De Gasperi, il rifacimento del manto stradale con nuove caditoie per raccogliere l’acqua piovana, l’innalzamento dell’incrocio con via Donati, la nuova segnaletica – anche a raso – e la piantumazione di oleandri fra i pini lungo il lato adiacente alla via Emilia.

A breve verrà fatta la gara per individuare l’impresa che eseguirà i lavori che dovrebbero terminare entro la prossima primavera e per i quali sono già stati stanziati 120mila euro.

Infine sono previsti lavori di ristrutturazione del plesso che ospita la scuola materna “Collodi”, situata in centro tra le vie Ravaldini, padre Vicinio da Sarsina e don Minzoni, che prevedono la messa in sicurezza dell’intero fabbricato e per i quali sono stati stanziati 370mila euro.

Nello specifico, saranno rifatti tetto, pavimenti, serramenti e servizi igienici. Sarà sistemata la grande area esterna e sarà migliorato il contenimento energetico per il riscaldamento degli ambienti e il consumo di energia elettrica.

Piero Spinosi

Pubblicato giovedì 14 settembre 2017 alle 00:01

Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.

Brevi quotidiane

Ultimi articoli

Ultimi interventi

Parole di Vita

Archivio Documenti