Run the city, di corsa a Cesena per la ricerca medica

Arriva a Cesena Run the city, il primo urban trail che si corre in città, presentato oggi presso il palazzo comunale di Cesena.
Si tratta di una manifestazione organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica Amici della fatica e da Formula servizi società cooperativa, con il patrocinio del Comune di Cesena.
Si svolgerà sabato 8 luglio a Cesena con partenza e arrivo in piazza del Popolo.
Aperta a tutti, atleti competitivi e non e camminatori, ha un costo di 15 euro per chi corre i 21 chilometri, 10 euro per chi corre gli 11 chilometri. La partenza è stabilita alle 20.
La Kids run, al costo di 2 euro, ha invece inizio alle 19.
Infine camminata ludico motoria con buono party (pasta e birra) al costo di 5 euro.

“Amici della fatica si distingue per l’impatto sportivo e solidale, e cerca di dare visibilità a Cesena – spiega Davide Brunetti, presidente della gara e membro di Amici della fatica –. Il raccolto andrà interamente devoluto all’Irst, istituto scientifico per lo studio e la cura dei tumori di Meldola. In particolare si è deciso di finanziare una cura sperimentale del tumore alla prostata”. “Il percorso – prosegue Stefano Masini, membro di Amici della fatica e responsabile della gara – ha inizio in piazza del Popolo a Cesena. Prosegue lungo un sentiero sterrato fino alla basilica del Monte e costeggia le mura fino alla parte opposta. A questo punto i partecipanti si dividono in due gruppi: i partecipanti alla 10 km attraversano il centro e salgono attraverso la Rocca; i partecipanti alla 21 km seguono invece il fiume, passano per il ponte nuovo fino al guado e poi tornano indietro dall’altro lato del fiume per dirigersi anch’essi alla Rocca e poi in piazza. È inoltre prevista per i bambini la kids run, un percorso di circa 500 metri all’interno della piazza”. Masini ha inoltre sottolineato la disponibilità e l’aiuto economico, in particolar modo quello di Formula servizi, che ha reso possibile l’evento, i cinque ristori e i pacchi gara.

A prendere la parola è stato quindi Graziano Rinaldini, presidente di Formula servizi società cooperativa. “Due papiri egizi, quello di Ebers e quello di Smith del 1600 a.C., contengono le prime descrizioni del cancro. Ne è passato di tempo per capire l’importanza della ricerca che ha portato a progressi enormi e permette la sopravvivenza di un sempre maggior numero di persone. Ecco che, nel momento in cui la passione sportiva sostiene la ricerca, è inevitabile il compimento di imprese eccezionali”. A ribadire l’importanza dell’iniziativa è il direttore generale di Irst- Irccs Giorgio Martelli, che spiega come l’Irst riceva finanziamenti fino a 8 milioni di euro, dei quali quasi 1 milione l’anno è portato proprio da iniziative di solidarietà come questa.

Prosegue poi il direttore del dipartimento procedure e tecnologie avanzate e vice direttore scientifico Irst Giovanni Paganelli. “È uno studio spontaneo questo dell’Irst, unico centro in Italia al momento autorizzato a condurre la cura. Ci si avvale di una molecola molto precisa, uno dei cosiddetti farmaci intelligenti costruiti in radiofarmacia, che va ad agire unicamente sulla cellula tumorale”.

Per informazioni, costi e iscrizioni: www.cesenarunthecity.it

Nella foto, gli organizzatori della Run the city insieme al sindaco Paolo Lucchi, dopo la conferenza stampa di presentazione della manifestazione avvenuta questa mattina in Comune a Cesena.
Lisa Gagliano

Pubblicato giovedì 22 giugno 2017 alle 17:13

Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.

Brevi quotidiane

Ultimi articoli

Ultimi interventi

Parole di Vita

Archivio Documenti