Un colosso in riva al mare

In viale Carducci, al posto dell’ex Nuit, sorgerà un mega hotel da quasi 200 camere

CESENATICO – Tira aria di cambiamenti in viale Carducci. È stato presentato in via definitiva il progetto di riqualificazione dell’area ex Nuit (altezza vecchio Liceo Scientifico). Si tratta di una zona di quasi 20mila metri quadri, dove un tempo si trovava “La Nuit” nota discoteca in voga dagli anni 60, nonchè triste edificio in decadenza negli ultimi anni.

L’opera pilota è il grande hotel di lusso, un 4 o 5 stelle con 178 camere, che avrà la doppia funzione di struttura ricettiva di alto livello, e luogo di pubblica utilità al fine di allungare la passeggiata dell’asse principale della città, viale Carducci, e migliorare il collegamento con Valverde. A detta dell’ingegnere Tommaso Principi della Obr di Genova il concept iniziale della progettazione è stato quello di creare una piazza pubblica aperta a tutti i cittadini, ed inserirla in un contesto privato.

Sarà realizzato un edificio di 7 piani più il livello sottozero. Al livello della città, cioè livello zero, saranno creati una piazza pubblica di 4500 metri quadri e appositi spazi per ospitare attività commerciali quali cocktail bar in grande stile, negozi di abbigliamento e/o accessori di grandi firme, per una superficie di 3500 metri quadri. Sul lato mare sarà realizzata una piscina.

La hall dell’albergo sarà situata a livello 1, insieme ad altri servizi come il bar-ristorante ed il terrazzo panoramico con giardino pensile, tutti raggiungibili attraverso un’ampia scalinata collegata al marciapiede, che funge da condotto diretto con la città. Al livello sotterraneo verranno realizzati invece quasi 400 posti auto ad uso pubblico e privato.

L’edificio si alza per altri 6 piani dove sono distribuite le 178 camere tra cui, 150 junior suite, 24 suite, 3 family suite e 1 presidential suite, capaci di ricevere oltre 380 persone. Le camere sono tutte dotate di balcone e di ampie vetrate per sfruttare al massimo la luce del giorno e permettere la gradevole vista sul mare.

L’esterno delle camere è protetto da una seconda pelle di Brisoleil, materiale bio in ceramica, e ci saranno tende dotate di sensori che si chiuderanno in automatico all’uscita degli ospiti, per evitare il surriscaldamento della camera.

Il tetto sarà destinato in gran parte alla funzione di solario geotermico con pompa di calore polivalente, mentre la parte restante sarà occupata dall’impianto fotovoltaico di 90kWp. Il sistema ecocompatibile eviterà completamente l’emissione di anidride carbonica nell’ambiente e permetterà di massimizzare l’efficienza energetica.

Il grand hotel non gioverà soltanto all’ambiente, ma anche alla società, dato che si prevede la generazione di un’ottantina di posti lavoro. Come tocco finale di eleganza e qualità, sarà costruito un cocktail bar all’ultimo piano dell’hotel, e sarà realizzata una sala congressi della capacità di 200 posti a sedere.

“Si tratta di un progetto che emerge dalla voglia di continuare ad investire nel turismo- spiega il sindaco Nivardo Panzavolta – destagionalizzando la città, per andare incontro agli imprenditori che già operano nella zona in questione inserendo elementi architettonici nuovi e riqualificando l’area. In tutto questo la sfida più grande è la corsa contro il tempo. Salvo imprevisti, l’hotel sarà inaugurato entro la stagione estiva 2012”.

Committente del progetto è la Fincarducci srl di Cesena, mentre si sono occupati della parte tecnica gli architetti e ingegneri dell’Open Building Research di Genova, gli ingegneri di Arup Italia di Milano e lo Studio Brighi di Cesena per la progettazione urbanistica.

Arianna Alpini

Pubblicato venerdì 14 novembre 2008 alle 00:05

Una risposta a “Un colosso in riva al mare”

Commenti

  1. Giovanni Biondi 03 Nov 2009 / 11:33

    Complimenti un altro passo in avanti nella distruzione del territorio,un altra area libera che da sempre era stata dedicata allo svago dei turisti viene immolata alla causa del DIO CEMENTO !!
    Ricordo che una volta c’era un bel locale da ballo raggiungibile a piedi dai nostri villeggianti,c’era un parco giochi con tante attrazioni sempre pieno di bambini,c’era un bellissimo minigolf davanti al mare dove passare delle piacevoli serate oltre a una area libera di parcheggio .
    Dal 2012 un altro residence,un centro commerciale con i soliti negozi di abbigliamento che dopo un anno chiuderanno o cambieranno gestore,2 alberi striminziti e una piazzetta dove ci sara lo spazio per le solite fiere.
    Il tutto nel silenzio assenso ,dopo non lamentiamoci quando si parla di riviera cementificata e di ambiente degradato

Brevi quotidiane

Ultimi articoli

Ultimi interventi

Parole di Vita

Archivio Documenti