Luca Ceccarelli, da Gambettola con un cuore bianconero

SPORT Luca Ceccarelli, centrocampista bianconero, nasce a Cesena nel 1983. Cresce dal punto di vista calcistico nelle giovanili del club cesenate fino ad esordire in prima squadra nel campionato 2001/02 con l’allenatore De Vecchi in serie C: “Dopo avere giocato nel Cesena anche nell’anno di Beppe Iachini – ha dichiarato nella nostra intervista – ed ero in rosa anche nel 2003/04, l’anno della promozione in B con Castori. Poi sono stato prestato al Pavia, e in seguito al San Marino nel 2005/06 dove ho subito un grave infortunio: la lesione del crociato del ginocchio destro. L’ultimo campionato l’ho giocato nel Legnano dove sono riuscito a fare sei gol, migliorando anche dal punto di vista dell’esperienza e della tecnica”.

Ceccarelli è entusiasta della sua nuova esperienza come titolare. “E’ sempre stato un mio sogno giocare nel Cesena. In quest’ultimo periodo vesto la fascia di capitano per la mancanza di Roberto Biserni, e ciò mi riempie di orgoglio e di stimoli per fare sempre meglio. Il mio sogno nel cassetto è giocare in serie A, ma quello di vincere il campionato con il Cesena è il mio primo obiettivo”.

Per il centrocampista oltre al calcio vi sono anche altri interessi. “Sono molto legato alla famiglia. In particolare ai tre miei nipoti, figli di mio fratello maggiore, Fabio 7 anni, Matteo 5 e la piccola ’principessa’ Aurora di 4 anni, cui sono molto affezionato. Inoltre mi piace leggere: di solito mi faccio consigliare, ma le letture che più mi intrigano sono le biografie, le storie di vita o i racconti reali. Ritengo ci sia sempre da imparare, soprattutto dagli errori degli altri”.

Per il centrocampista di Gambettola, vi sono anche particolari momenti che dedica a se stesso: “Mi piace molto scrivere le mie sensazioni in fogli bianchi che poi archivio con la data. A distanza di tempo poi, rileggo i testi. Io li chiamo ’i momenti della vita’, ma poi tengo queste riflessioni solo per me”. Anche riguardo l’attuale campionato vuole esprimere un pensiero:” Quest’anno ci sono tutti i presupporti per fare bene. L’allenatore Bisoli è uno dei più preparati della categoria e possiamo toglierci molte soddisfazioni”.

Giusy Riciputi
Pubblicato venerdì 7 novembre 2008 alle 00:02

Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.

Brevi quotidiane

Ultimi articoli

Ultimi interventi

Parole di Vita

Archivio Documenti